Agroalimentari, dalla Regione invito di registrazione per i produttori

[epvc_views]

Mappatura del tessuto imprenditoriale, coinvolgimento delle aziende lucane agroalimentari nelle fiere di settore, produzioni editoriali e pubblicazione di cataloghi digitali dedicati ai comparti produttivi: sono alcune delle attività di marketing e comunicazione che si intendono realizzare attraverso il nuovo repertorio delle imprese agroalimentari di Basilicata.

«Invitiamo le imprese agricole del settore primario – afferma l’assessore Alessandro Galella – a registrarsi e a inserire dati e informazioni aggiornate nel nuovo repertorio dedicato alle realtà lucane impegnate in attività di produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e agroalimentari. Vogliamo costruire una nuova banca dati comprensiva ed esaustiva che raccolga informazioni e dati disposti sistematicamente anche relative ai sevizi digitali e di eCommerce offerti dalle imprese. L’intento – continua Galella -, è arrivare a tutte le imprese e coinvolgerle nelle attività di promozione previste nel calendario fieristico regionale 2024, per le quali l’iscrizione al repertorio è obbligatoria; conoscere e mappare le attività per una più attenta lettura del tessuto delle imprese e delle sue specificità e per la produzione editoriale cartacea e digitale di cataloghi dedicati, strumenti utilissimi per esperti e appassionati che vogliono conoscere più da vicino le nostre eccellenze agroalimentari».

Raggiungibile sia attraverso il sito dedicato al Sistema Agricolo Regionale, Siarb, dalla sezione servizi agricoli, sia dalla pagina della direzione generale Politiche agricole del sito istituzionale regionale, nonché dal sito dedicato alla promozione della qualità lucana, Basilicata Tipica, il repertorio è stato presentato in anteprima durante il Tavolo Verde alle associazioni di categoria invitandole a registrare e far iscrivere i propri associati.

All’applicativo web titolari di aziende, operatori CAA e tecnici delegati possono accedere tramite SPID, per la compilazione dei campi dedicati, tra cui: dati anagrafici delle imprese; questionario sulla tipologia aziendale, se di produzione, trasformazione, commercializzazione di prodotti agricoli e agroalimentari, agriturismo e fattoria didattica; produzioni aziendali; certificazioni di qualità ottenute; appartenenza ai sistemi di qualità comunitari; informazioni sui punti di accesso digitali omnicanale; tipologia di clienti, tra cui distributori, grossisti, dettaglianti, privati, ristoranti. Per raccogliere le informazioni in modo più completo, le imprese sono invitate a inoltrare anche allegati sull’identità visiva, loghi in vettoriale o Png e a fornire una breve descrizione del profilo di impresa e dei canali di vendita online e offline che utilizzano, oltre che i marketplace in cui sono presenti. Le schede compilate vengono poi trasmesse alla struttura di Agromarketing per la validazione e l’inserimento ufficiale nel repertorio delle imprese agroalimentari della Regione Basilicata.

News dal Network

Promo