A Potenza contrasto alla presenza di cinghiali sul territorio comunale, ordinanza contingibile e urgente

[epvc_views]

Il Sindaco di Potenza Mario Guarente ha emesso un’ordinanza contingibile e urgente per contrastare il fenomeno della presenza di ungulati nelle aree urbane, indicando l’adozione di misure a tutela della pubblica e privata incolumità. Il provvedimento si è reso necessario a seguito anche delle numerose segnalazioni formulate all’Amministrazione Comunale, relativamente alla presenza di cinghiali selvatici allo stato brado e in branchi, in aree urbane e, in particolare, nel quartiere denominato ‘Zona G’, nelle aree verdi di via Londra, via Copenaghen e nei pressi del Campo Scuola del quartiere di Macchia Romana.

Gli animali segnalati si avvicinano alle abitazioni, anche attraverso la viabilità urbana, compromettendo, tra l’altro, la sicurezza della circolazione. Nel documento, tra le premesse, si legge inoltre che ”le difficoltà di controllo e l’eccessiva moltiplicazione dei cinghiali, possono determinare allarme per l’igiene pubblica, a causa dei rifiuti che vengono dispersi nelle aree pubbliche, e sanitario dal momento che tale specie è soggetta a numerose malattie virali, batteriche e parassitarie che possono contagiare altre specie animali e l’uomo stesso”. L’ordinanza “allo scopo di prevenire ed eliminare gravi pericoli per l’incolumità pubblica, sanitaria e per la sicurezza della circolazione stradale”, prevede:
“1) Ai cittadini, in caso di avvistamento di cinghiali, singoli o in branchi, di mantenere una distanza di sicurezza minima di 30 metri;
2) Ai proprietari di fondi agricoli e/o aree confinanti e interne all’area urbana, di provvedere alla rimozione di cespugli ed erbe infestanti, nonché a tenere una buona manutenzione per quanto riguarda siepi e recinzioni, avendo cura di rimuovere i materiali di risulta.
3) Il controllo delle specie di fauna selvatica anche nelle zone vietate dalla caccia, da praticarsi di norma selettivamente mediante l’utilizzo di metodi ecologici su parere dell’ISPRA, ai sensi dell’articolo 19 della Legge n. 157/1992, al fine di una migliore gestione del patrimonio zootecnico, per la tutela del suolo e per motivi sanitari”
Autorizza “allo scopo di prevenire ed eliminare gravi pericoli per l’incolumità pubblica, nonché per la sicurezza della circolazione stradale, la cattura di cinghiali selvatici allo stato brado che siano potenzialmente pericolosi in quanto, sconfinando dai loro habitat naturali, si avvicinano all’abitato, la conferma e l’incremento del posizionamento di gabbie per un numero di 2 (due) da collocare nei quartieri indicati in premessa e individuati sulle allegate planimetrie con coordinate geografiche, facenti parte della presente ordinanza. La ditta affidataria, Azienda Agricola Rondinella Giuseppe, (P.I. 01756020762 n.REA PZ-131873) e titolare della autorizzazione sanitaria di tipo 1 n.CE IT TS 170000107, incaricata di tale servizio, per 10 giorni decorrenti dal giorno successivo all’affidamento, ponendo a carico della ditta tutte le misure di sicurezza dell’area individuata, anche con idonea cartellonista. Incarica per l’attuazione di tali operazioni di cattura e, se necessario, di abbattimento, il personale della stessa Ditta, specializzata e previamente individuata e incaricata dal settore competente che per le operazioni di cattura; i nominativi dei soggetti individuati per attuare le operazioni di cattura saranno preventivamente comunicati all’Ufficio Protezione Civile del Comune di Potenza, le operazioni di cattura avverranno attraverso la collocazione di gabbie all’interno di aree individuate come da planimetria allegata al medesimo. Dispone che tutte le operazioni di cattura e abbattimento dovranno essere effettuate nel rispetto di tutte le norme sulla sicurezza pubblica e interrotte immediatamente in caso di avverse condizioni climatiche o di situazioni particolari che possano mettere a rischio la sicurezza degli operatori o di terze persone.

News dal Network

Promo