Al via il 21 settembre la stagione autunnale dell’Orchestra Sinfonica di Matera

41 Visite

In occasione delle celebrazioni per l’ottantesimo anniversario della Resistenza al nazifascismo della città di Matera, l’Orchestra Sinfonica di Matera, diretta dal Maestro Agiman, eseguirà il brano Intanto a Matera del compositore materano Antonello Tosto e due capolavori di Ludwig van Beethoven.

Un organico di 50 musicisti dell’Orchestra Sinfonica di Matera diretta dal Maestro Daniele Agiman e con il pianista Benedetto Lupo, considerato dalla critica internazionale come uno dei talenti più interessanti e completi della sua generazione, per il concerto inaugurale della stagione autunnale 2023 della Fondazione Orchestra Sinfonica di Matera (Fosm).

La seconda stagione sinfonica della Fosm si aprirà domani giovedì 21 settembre – ore 20:30 all’Auditorium Raffaele Gervasio di Matera (ingresso 10 euro, ridotto studenti euro 5) – con un concerto d’eccezione, inserito nel programma ufficiale delle celebrazioni per l’ottantesimo anniversario della Resistenza al nazifascismo della città di Matera. L’Orchestra Sinfonica di Matera eseguirà il brano Intanto a Matera del compositore materano Antonello Tosto. Due capolavori di Ludwig van Beethoven completeranno il programma il Concerto n.4 per pianoforte e orchestra in sol maggiore, op. 58, eseguito dal pianista Benedetto Lupo e la Sinfonia n.5 in do minore, op. 67 nota come “Sinfonia del Destino” per il famosissimo motivo che la permea e che, secondo alcuni critici, rappresenterebbe il destino che bussa alla porta.

«Il 21 settembre offriamo al pubblico un concerto d’eccezione e la possibilità di ascoltare dal vivo un pianista intenso, elegante e raffinato: Benedetto Lupo», afferma il Direttore artistico della seconda stagione sinfonica della Fosm, il Maestro Saverio Vizziello.

Il concerto del 21 settembre è il primo di otto appuntamenti, fino al 30 dicembre 2023, con la grande musica sinfonica e lirica.

«Con il direttore artistico abbiamo lavorato per offrire al pubblico una stagione sinfonica di qualità, con solisti di caratura internazionale e, naturalmente, con il talento del nostro organico orchestrale – sottolinea la presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Matera Gianna Racamato – Il cda tutto ha fortemente voluto andare incontro al pubblico stabilendo il costo del biglietto d’ingresso ai singoli concerti a 10 euro. Per favorire i più giovani, abbiamo inoltre deciso che per gli studenti di ogni ordine e grado, dalle scuole primarie fino alle Università, Accademie, Licei Musicali e Conservatori di Musica, il biglietto d’ingresso è di soli 5 euro. Per chi acquisterà l’abbonamento all’intera stagione, le condizioni sono ancora più favorevoli: il pubblico potrà assistere agli otto spettacoli in calendario da settembre a dicembre al costo di soli 50 euro. Per gli studenti l’abbonamento è di 30 euro – conclude la presidente Racamato – mi piace ricordare che acquistare i biglietti o gli abbonamenti significa sostenere i musicisti che compongono l’Orchestra, significa garantire la prosecuzione delle attività e dell’organico orchestrale e il lavoro di ciascun musicista».

Promo