La birra artigianale buona come il pane

[epvc_views]

Una birra buona come il pane. È “La 166”, la birra antispreco e con finalità sociale, realizzata con pane invenduto dei panifici e prodotta dal birrificio lucano Basilisca. Basti pensare che con 15 kg di pane avanzato si possono produrre circa 600 bottiglie da 33 cl. Da rifiuto a preziosa risorsa. Una birra artigianale non filtrata dal sapore sapido, caratteristica dovuta alla presenza di sale nel pane. «Da bere fredda con gli amici – è indicato in etichetta – per aiutare gli altri e proteggere il pianeta».

Il progetto è dell’associazione “Io Potentino onlus” che consente così da una parte di ridurre lo spreco alimentare e dell’altra di aiutare chi si trova in difficoltà economica.

Valentina Loponte, vice presidente dell’associazione “Io potentino onlus” e direttrice del progetto “Magazzinisociali”, vero emporio solidale dove si raccolgono le eccedenze alimentari, nel podcast spiega come nasce l’idea della birra antispreco.

Ogni settimana vengono consegnate mediamente alle parrocchie e alle associazioni forniture che vengono donate a circa 200 persone.

News dal Network

Promo